Lo voglio! ( Blue Heron #2) di Kristan Higgins

LO-VOGLIO_hm_cover_big

LO VOGLIO!

(Blue Heron #2)

di Kristan Higgins

Formato Kindle prezzo: 6,99€
Formato cartaceo prezzo: 10,97€
Lunghezza stampa: 388 pagine

TRAMA

La perfezione è la caratteristica principale di Honor Holland, precisa, impeccabile e organizzata come nessuno mai. Tanto che a ogni compleanno ha un bizzarro appuntamento fisso e imprescindibile. Una sorta di messa a punto, per essere certa di non stare invecchiando troppo. Quando però, viene mollata dall’uomo che ha frequentato, di nascosto, per una vita, il muro di perfezione dietro il quale si è a lungo nascosta crolla, rendendola avventata e impulsiva, tanto da prendere decisioni impensabili per lei. Così, un po’ per fare ingelosire quel farabutto, un po’ per spirito di solidarietà, accetta di sposare Tom Barlow, che ha bisogno di un matrimonio di convenienza per ottenere la Green Card. Ma trattandosi di Honor, c’è da aspettarsi che questo finto fidanzamento si riveli la cosa più autentica che le sia mai capitata. Così perfetta come solo l’amore può essere.

 

RECENSIONE

Il secondo volume della serie Blue Heron è stato sicuramente all’altezza delle aspettative. Del resto, Kristan non mi delude praticamente mai! Al primo capitolo, SE TORNO, TI SPOSO, diedi un bel 8++ e anche se avevo il timore che LO VOGLIO mi deludesse un pò, beh…non è stato così.
Questa volta la protagonista della storia è Honor, una delle sorelle maggiori di Faith.
Honor è timida, rigida, impenetrabile, perfettina e innamorata alla follia del suo amico di sempre, Brogan. C’è una cosa che fa sempre la Higgins, ossia farti odiare la persona di cui le protagoniste sono innamorate all’inizio. Successe lo stesso con Jeremy e Faith nel primo volume, anche se poi al termine del libro è stato impossibile per me non assolvere Jeremy e provare anche tenerezza e simpatia per lui.
Lo stesso succede con Brogan, ho odiato il fatto che andasse a letto con Honor, così per divertimento. L’ha anche paragonata ad un vecchio guantone da baseball. Io, personalmente, gli avrei mollato un pugno sul naso e non sarei riuscita più a guardarlo in faccia! Ma Honor no, lei mente, fa finta che vada tutto bene e continua a rispondere alle sue mail e alle sue telefonate fin quando lui non le presenta la sua nuova compagna, Dana. La presunta migliore amica di Honor, quella che l’ha confortata un’infinità di volte quando piangeva per Brogan, quella che l’ha spinta a confessargli i suoi sentimenti, quella che ha tirato un sospiro di sollievo quando lui l’ha rifiutata. Verrebbe da pensare che quando Honor è venuta a conoscenza dei fatti, lei abbia mandato a quel paese tutti e due rifiutandosi di stare a sentire le loro menate su quanto si siano innamorati per caso e su quanto sia imprevedibile la vita. Ma non è andata proprio così.
Una cosa buona Honor l’ha fatta però, ha lanciato il vino sulla maglia di lei e si sono praticamente prese a botte all’interno del locale. Ma finisce qui. Il carattere di Honor è comunque molliccio e deludente nel momento in cui risponde tranquillamente alle mail di Brogan, gli dice che la loro amicizia non cambierà mai e preferisce tenersi per sè la sofferenza. Dana è il personaggio che in assoluto ho odiato, si è dimostrata cattiva, incapace di provare rimorsi e pentimenti e non ho capito come Honor abbia potuto anche solo accettare di parlare al telefono con lei pur non essendo più tornata sua amica.
Forse questo personaggio femminile è più forte e coraggiosa di me perché sa cosa è il perdono? Può essere, ma non ho amato questo suo fare da zerbino e sinceramente anche quando è subentrato Tom, l’uomo che solo alla fine ha ricambiato il suo amore, lei ha accettato troppi comportamenti sgarbati e brutte parole da parte sua. Avrei preferito leggere di una donna più forte. Anche Faith nel primo volume, ha sopportato molto, ma Levi era un personaggio differente, più dolce. Tom, invece, era duro come la pietra e date le loro conversazioni e il suo modo di trattare le persone, il “ti amo” alla fine mi è sembrato un pò forzato.
Queste mie considerazioni non tolgono nulla alla storia che è comunque molto ben scritta e accattivante. Sento di voler dare un voto più basso però, solo perché non ho amato molto la protagonista femminile.
Nel prossimo volume, spero con tutto il cuore di leggere di una donna forte, che non si lascia calpestare e che sa farsi valere.

VOTO: 7+

Se vuoi procedere all’acquisto di

LO VOGLIO!

CLICCA QUI

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...