Non mi piaci ma ti amo di Cecile Bertod

copertina-cecile

NON MI PIACI MA TI AMO

di Cecile Bertod

Formato Kindle prezzo: 4,99€
Formato cartaceo prezzo: 8,42€
lunghezza stampa:  288 pagine

trama verde

Thomas e Sandy: lui nobile e ricchissimo, lei di semplici origini irlandesi. È solo l’amicizia tra le loro famiglie a unirli. Capita così che ogni anno i due trascorrano le vacanze estive a Garden House, la favolosa residenza dei Clark. Sandy odia quei mesi, perché detesta Thomas, il suo stile di vita, i suoi amici. Crescendo, i due si perdono di vista finché…

Alla morte del nonno, durante la lettura del testamento, Thomas si trova di fronte a un annuncio sconvolgente: potrà ereditare ogni bene solo a patto che metta la testa a posto e si sposi. E con chi? Proprio con quella Sandy Price che non vede da almeno cinque anni. Deciso ad aggirare la volontà del nonno, Thomas cerca di contattare la ragazza per convincerla a tirarsi indietro. Sandy, però, sta attraversando un momento complicato: è disoccupata ed è sul punto di perdere l’anticipo versato per acquistare un piccolo bistrot. E quando all’improvviso si presenta la possibilità di coprire ogni spesa, finisce per accettare la bizzarra proposta. Ma cosa ci si può aspettare da un fidanzamento, se lui e lei si odiano sin da piccoli? Nulla di buono, a meno che, tra una finzione e l’altra, non accada qualcosa di assolutamente imprevisto…

recensione fucsia

Ho terminato (alle 2:00 di notte!) il romanzo “Wife with Benefit” di Cecile Bertod.
Mi è piaciuto molto devo dire. E’ scritto al presente, dal punto di vista di lei (tipo di narrazione che amo di più e che ho usato anche nel mio romanzo) i dialoghi sono esilaranti e attraverso battute, dispetti e frecciatine, si delineano benissimo i caratteri dei due personaggi. Certi dialoghi però gli ho trovati un pò forzati stile “Una mamma per amica”. Personalmente ho adorato quella serie televisiva, ma i dialoghi non erano esagerati anche secondo voi? Beh nel romanzo è un pò lo stesso (non sempre però) e questo distrae dal racconto e ti fa pensare: “vabbè…è un tantino surreale questa conversazione!”
Non voglio svelarvi nulla di più… posso solo dire che nel complesso mi è piaciuto parecchio ma che ancora una volta (come nel romanzo: La devozione) ho trovato il finale troppo frettoloso. Dico io, hai scritto 256 pagine… che ti costa spendere qualche riga in più per il finale? Bah! Non lo capirò mai!
Cmq consigliato!!

VOTO:8

ACQUISTALO SUBITO

N.B. (Recensione risalente all’auto pubblicazione di Cecile Bertod, quando il suo romanzo d’esordio si intitolava WIFE WITH BENEFIT. Se la Newton ha fatto delle modiche nella storia, questo purtroppo non posso saperlo, per cui, non so quanto la mia vecchia recensione possa essere aderente al romanzo ora edito dalla casa editrice.)

Come ultima cosa, voglio fare gli auguri e un grande in bocca al lupo alla bravissima Cecile!

Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...